Statistiche sito

EXHIBITIONS 2017 

IN SEARCH OF PARADISE/ ALLA RICERCA DEL PARADISO

Fotografie da un mondo lontano 1967/1979

 

A cura di Matteo Giacomelli

La mostra presenta, attraverso una selezione di fotografie originali d’epoca, la ricerca di ideali e di felicità che tra gli anni sessanta e settanta hanno dato forma a nuovi modi di essere e di immaginare oltre le discipline, i linguaggi, l’utopia e l’azione politica.

Si parte dallo spettacolo Paradise Now del Living Theatre del 1969 tra happening e azione, un nuovo modo di gestire le relazioni e il corpo, tra noi e gli altri.

I Diggers di Soho offrono una vita libera dal bisogno basata sul baratto, mentre Allen Ginsberg e Timothy Leary propongono forme alternative di esistenza all’insegna della poesia e della psichedelia. 

Altri fonderanno nuove città-comunità come Arcosanti (1972) di Paolo Soleri, concepita al di fuori dell’urbanesimo tradizionale nel deserto dell’ Arizona, o adotteranno come forme abitative le cupole geodetiche di Buckminster Fuller.

Christo, lavorerà dal 1970 al 1972 a un’ opera ambientale nel Grand Hoback in Colorado, della durata di pochi istanti, documentata dalla fotografia di Shunk-Kender.

A Tokyo, il movimento studentesco Zengakuren creerà, negli scontri di piazza del  ‘67 - ’68 una sintesi di corpo e azione testimoniata dalle agenzie di stampa giapponesi.

Nel film Necropolis (1970) di Franco Brocani, con Carmelo Bene e Pierre Clementi, la ricerca del mito perduto avviene attraverso l’incontro con figure emblematiche della storia.

 

PERIODO: DAL 21 OTTOBRE AL 22 DICEMBRE 2017

IN SEARCH OF PARADISE / ALLA RICERCA DEL PARADISO

Photographs from a distant world 1967/1979

 

Curated by Matteo Giacomelli

The exhibition presents, through a selection of original vintage prints, the search for ideals and happiness that between the sixties and seventies gave shape to new ways of being and imagining beyond disciplines, languages, utopia and political action.

It starts from the Paradise Now show of the Living Theater in 1969 between happening and action, a new way of managing relationships and the body, between us and others.

The Diggers of Soho offer a life free from need based on barter, while Allen Ginsberg and Timothy Leary offer alternative forms of existence dedicated to poetry and psychedelia. 
Others will found new city-communities such as Paolo Soleri's Arcosanti (1972), conceived outside traditional urbanism in the Arizona desert, or will adopt Buckminster Fuller's geodesic domes as housing forms.
Christo will work from 1970 to 1972 on an environmental work in the Grand Hoback in Colorado, lasting a few moments, documented by Shunk-Kender's photography.
In Tokyo, the student movement Zengakuren will create a synthesis of body and action in the riots of the '67 - '68 witnessed by Japanese news agencies.
In Franco Brocani's film Necropolis (1970), with Carmelo Bene and Pierre Clementi, the search for the lost myth takes place through the encounter with emblematic figures of history.
 
 

PERIOD: FROM 21 OCTOBER TO 22 DECEMBER 2017

Julian Beck e the Living Theatre, Avignon, 1968. Paradise Now. Julian Beck and the Living theatre, Avignon, 1968. Paradise Now
Poeta Beat Allen Ginsberg 1969
Living Theatre, Paradise Now, Chicago 1969-1972, Bob Black, civil rights, Gianfranco Mantegna

SILVANA MANGANO IN FOTO

Modernità italiana nel dopoguerra tra cinema e fotografia 1948-1971

A cura di Matteo Giacomelli

La mostra presenta, attraverso una selezione di 30 fotografie originali d’epoca incentrate su Silvana Mangano, figura chiave del Neorealismo Italiano nel film Riso Amaro, il ruolo giocato dalla fotografia nel rinnovamento, in senso moderno, dell’orizzonte visivo dell’immaginario di massa italiano in rapporto con il cinema. Si va dalla fotografia di scena al fotoreportage, passando per la fotografia di cronaca, analizzandone le particolari qualità estetiche a partire dal ’48 fino agli anni settanta. 

PERIODO:

dal 29 giugno al 10 agosto 2017. Riapertura: dal 1 al 16 settembre

SILVANA MANGANO IN PHOTO

Italian postwar modernity between cinema and photography 1948-1971

Curated by Matteo Giacomelli

The exhibition presents, through a selection of 30 original vintage prints  centered on  the  key figure of Silvana Mangano leading actress of italian Neorelismo in the film Riso Amaro /Bitter rice , the role played by photography in the renewal, in a modern sense, of the visual horizon of the Italian mass imaginary in relation to cinema. They range from stage photography to photo-reportage, passing through news photography, analyzing their particular aesthetic qualities starting from '48 to the seventies.

EXHIBITION: June 29th - August 10th. REOPENING: from 1 to 16 September. Extended until September 23rd.

Mostra Silvana Mangano in foto.
Foto film Ulisse di Mario Camerini, 1954. Ulysses set photos, Mario Camerini, 1954
Silvana Mangano exhibition. Film Mambo, Robert Rossen, 1954
Julian Beck e  The Living Theatre, Avignon, 1968. Paradise Now